Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Volt vs Apollo Universal Audio

Ciao, sono Marcello De Carolis ed oggi faremo insieme il confronto tra due prodotti di Universal Audio: Volt vs Apollo.

Dai primi rumors dell’uscita delle nuove Volt in molti ci siamo chiesti: vale la pena avere un Apollo quando la Volt costa molto meno? Può essere che la Volt suoni come un Apollo? Conviene acquistare una Volt oppure un Apollo? Vendo la mia Apollo per acquistare la nuova Volt? Quali sono le differenze tra Volt e Apollo?

Se ti stai ponendo queste domande sei nel posto giusto, oggi troveremo insieme una risposta.

Ma prima di iniziare voglio ringraziare Firefly Audio Music Shop di Potenza che mi ha permesso di poter realizzare questo confronto. In primis mi ha permesso di acquistare la Apollo x4 ed ora mi permette di provare la nuova Volt.

Fabio, Rocco e tutto lo staff del negozio sono preparatissimi su tutto il mondo della musica, dal semplice acquisto di corde di chitarra o di un semplice cd o vinile fino all’acquisto di impianti audio o per la realizzazione di uno studio di registrazione. Da sempre è il mio negozio di strumenti musicali di fiducia e grazie alla sua vasta gamma di prodotti, riesce sempre a soddisfare le mie richieste. Quindi, se ancora non lo conosci, ecco il link per visitare il sito web per poter fare acquisti online, poter avere i loro contatti o se preferisci poter passare in negozio a Potenza e toccare con mano il suo vasto “salone” di musica: https://www.fireflyaudio.it.

Ecco i link per acquistare la Volt:

Ecco i link per acquistare la Apollo x4:

Volt vs Apollo

Per prima cosa è doveroso fare un piccolo preambolo su questi due prodotti.

La serie Volt è un prodotto entry level. Quindi si rivolge a chi è alle prime armi e si sta affacciando al mondo della registrazione per la prima volta. Quindi è un ottimo prodotto pensato soprattutto per l’home Recording e per la portabilità. Con questa serie Universal Audio ha voluto coprire questa fetta di mercato proponendo un prodotto che eccelle soprattutto per il rapporto qualità prezzo.

Apollo, invece, è la serie professionale di schede audio di Universal Audio rivolta quindi ai professionisti o a chi ha già un minimo di infarinatura del mondo della registrazione. Ormai è una scheda storica per la maggior parte degli studi di registrazione professionali. Ed ovviamente il costo, anche per la Apollo solo, è abbastanza elevato.

Ma ora entriamo nel vivo e vediamo quali sono le differenze.

Volt vs Apollo: differenze estetiche

Esteticamente le due schede hanno dimensioni diverse

La serie Volt presenta solo schede in formato desktop e di dimensioni molto compatte pensate anche per la portabilità. E proprio per la portabilità la serie Volt non necessita di alimentazione esterna e si può collegare anche ad iPad e ad iPhone.

La serie Apollo fino alla Apollo x4 è nel formato desktop, ma dalla Apollo x6 in poi è in formato rackmount, quindi di grosse dimensioni e pensate per essere montate in modo fisso nello studio di registrazione. Hanno trasformatori esterni e si possono collegare solo ai computer.

Tasti sulle schede

La Volt presenta molti meno comandi per poter avere delle dimensioni ridotte.

Infatti troviamo:

  • il gain,
  • il tasto Vintage per inserire un’emulazione (simile ad Unison) del 610 di Universal Audio,
  • il tasto compressor per la serie 76 (un’amulazione dello storico 1176 di Universal Audio),
  • tasto instrument per cambiare l’impedenza per quando si collega una chitarra,
  • il tasto per la Phantom,
  • il tasto per scegliere se avere il monitoring diretto o dalla DAW,
  • il volume delle casse;
  • il volume delle cuffie.
Tutorial Volt come registrare

La serie Apollo invece presenta fisicamente tutti i comandi che servono per poter registrare: quindi tutti quelli presenti sulla Volt più i pad, inversione di fase, passa alti, link dei canali, tasto mute, mono ecc.

Apollo x4 in funzione

Espansibilità delle schede ed ingressi

La serie Volt non è pensata per essere integrata con altre schede audio: infatti non è possibile espandere gli ingressi e neanche poter utilizzare diverse schede in cascata. Però ha il vantaggio di avere un ingresso ed un’uscita MIDI.

Universal Audio Volt retro

La serie Apollo invece offre gli ingressi Adat oltre alla grande potenzialità di poter utilizzare fino a quattro schede Apollo in cascata.

Lato posteriore della Apollo x4

Funzioni al computer e plugin

La serie Volt non ha un software di gestione: questo significa che non si può fare un monitoring avanzato. In parole povere significa che se vuoi sentire anche un semplice Reverb in cuffia non puoi farlo a latenza zero, ma devi farlo tramite la DAW dovendo abbassare il Buffer Size per non avere latenza dando un compito in più alla CPU del tuo computer. E ancora non si possono creare dei Virtual Channel, che possono essere sempre utili. Inoltre con la serie Volt non si possono utilizzare i plugin UAD dato che sono schede audio sprovviste di DSP interno. E per questo motivo non è possibile utilizzare neanche la DAW Luna di Universal Audio.

La serie Apollo invece ha il potente software di gestione Console, che offre le potenzialità di un monitoring avanzato oltre alla possibilità di poter utilizzare, con la tecnologia Unison, diversi tipi di preamplificatori. Inoltre, data la presenza di DSP interni, tutti i plugin UAD inseriti non andranno ad appesantire il lavoro della CPU del tuo computer. Ma offre anche numerosissimi vantaggi, se vuoi conoscere tutte le potenzialità di Console ho realizzato un articolo a riguardo, ecco il link: https://www.marcellodecarolis.com/console-universal-audio/.

Universal audio console

Il suono di Volt vs Apollo

Dando un’occhiata alle specifiche tecniche della Volt (https://help.uaudio.com/hc/en-us/articles/4409522227092-Volt-Specifications) e della Apollo (http://media.uaudio.com/support/manuals/hardware/Apollo%20×4%20Hardware%20Manual.pdf) la differenza tra i due prodotti si vede. Infatti Apollo ha un Dynamic range più elevato e una Total Harmonic Distorsion più bassa. Fermandoci già su questi due parametri si capisce subito che i pre della serie Apollo sono di fascia superiore

Come registrare contemporaneamente con due schede audio

Per registrare contemporaneamente con due schede audio con il tuo Mac devi creare un dispositivo combinato sul tuo Mac. Per farlo fai la ricerca spotlight (ti basta premere il tasto cmd + spazio) e digitareconfigurazione Midi Audio”. Quindi clicca sul + e seleziona “crea dispositivo combinato”. Quindi seleziona le due schede audio che vuoi utilizzare e andando su configura altoparlanti puoi anche scegliere a quale scheda corrisponde il Main Out.

Prova di registrazione

Provando a registrare contemporaneamente sulla mia Apollo X4 e sulla Volt ho potuto notare la differenza di suono. Ho provato a registrare la chitarra classica, la chitarra battente, la chitarra acustica, la mia voce, la chitarra elettrica, il basso elettrico e l’ukubass.

Apollo risulta avere un suono più definito e più caldo rispetto alla Volt. Inoltre la superiorità qualitativa di Apollo diventa netta quando si utilizzano i plugin UAD con la tecnologia Unison.

Il tasto Vintage di Volt si avvicina molto all’emulazione del 610, ma Apollo con la tecnologia Unison è superiore per definizione e calore

Se vuoi ascoltare il tutto guarda il mio video.

Andando a tirare un pò le conclusioni finali posso affermare questo:

Le due schede si rivolgono a due fasce di mercato diverse e anche dalla prova di suono lo si evince chiaramente: Volt è un prodotto entry-level, mentre Apollo è per i professionisti.

Volt quindi è un prodotto che lo colleghi e funziona senza troppi fronzoli. Apollo invece essendo una scheda per professionisti offre numerose potenzialità che però se sei un neofita del mondo della registrazione potrebbero essere un ostacolo.

Quindi se ho un Apollo conviene acquistare una Volt? La mia risposta è no a meno che non necessiti di una seconda scheda molto portatile che si possa collegare anche su un iPad o su un iPhone, ma di certo Volt non può sostituire un Apollo.

Conviene acquistare una Volt oppure un Apollo? Dipende dalle tue esigenze: se sei un neofita di sicuro la Volt è il prodotto giusto e il rapporto qualità prezzo è eccezionale; oppure se sei alla ricerca di una scheda che la colleghi e suona senza voler perdere molto tempo in post-produzione o la vuoi utilizzare per fare streaming Volt, magari nella versione con il compressore, è ancora la scheda audio per te; se invece sei un professionista oppure hai un minimo di esperienza del mondo della registrazione Apollo è la serie giusta per te dato che offre numerose potenzialità in più.

Quindi in base a quelle che sono le tue esigenze e i tuoi lavori puoi decidere di optare per una scheda o l’altra.

Queste le principali differenze che sono riuscito ad evidenziare tra Volt vs Apollo.

Tu hai notato delle altre differenze?

Di certo potrai acquistare tutte le Universal Audio presso Firefly Audio Music Shop di Potenza.

Ecco i link per acquistare la Volt:

Ecco i link per acquistare la Apollo x4:

Quindi per oggi ti saluto e ti invito a seguire il mio sito www.marcellodecarolis.com, seguirmi sui miei social FacebookInstagramSpotify, Amazon ed iscriverti al mio canale YouTube.

https://youtu.be/jvRFwaHOzLY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla mia musical newsletter

Rimani sempre informato sulle mie news musicali, i prossimi concerti, produzioni musicali, discografia... e anche alcuni miei consigli sulla musica, sulla chitarra battente, chitarra classica e per tutto ciò che riguarda il mondo musicale.

it_ITItalian